"Il sogno di Icaro"

Il volo e' sempre stato un sogno per molti uomini, una delle grandi aspirazioni umane.
A partire dal 1930 molti uomini hanno tentato di prolungare la loro permanenza in aria durante vari tentativi di Lanci con Paracadute, i primi due e piu' conosciuti furono Clem Shon e Leo Valentin, che pero' persero la vita durante i loro "Voli" con le ali artificiali.
Dal 1930 al 1961 purtroppo altre 72 persone si sacrificarono sempre inseguendo lo stesso sogno, mentre il primo che riusca' a controllare la caduta libera fu il leggendario Harry Ward Yorkshire "Birdman".
Nella meta' degli anni 90 il mitico Patrick de Gayardon mise a punto una tuta alare che gli permise, grazie anche ai nuovi materiali ed alle maggiori conoscenze tecniche, di "volare" per circa due minuti, raddoppiando i normali tempi di caduta libera, e di poter traslare in avanti e non soltanto cadere sulla verticale.
Purtroppo anche Patrick de Gayardon mori' durante un lancio di allenamento.
Il sogno di Patrick pero' non fini', ormai aveva ispirato molti paracadutisti ed appassionati, grazie anche ai video spettacolari che erano entrati nelle case di tutti.
Ispirati in parte anche dall'esperienza di Patrick, nel 1998 Jari Kuosma e Robert Pecnik decisero di mettere a punto una "Tuta Alare" e di promuoverla poi, permettendo a paracadutisti esperti di poter usare questa innovazione e di provare questa nuova concezione di volo.
Fecero circa dieci prototipi, ed alla fine misero a punto il primo, che decisero di chiamare "Bird-man" in onore di tutti coloro che si erano sacrificati inseguendo questo sogno.
Da allora i modelli sono migliorati in sicurezza e prestazioni, e fino ad oggi migliaia di persona hanno gia' avuto modo di provare questa nuova realta' di volo umano.
Ho avuto modo di incontrare Jari in Florida tramite amici comuni, e mi ha fatto subito provare questa tuta, insistendo, visto che di mestiere faccio il pilota di aerei e garantendomi che avrei sicuramente apprezzato le sue caratteristiche di volo.
Dopo una serie di Salti effettuati insieme, in cui mi faceva ogni volta provare caratteristiche diverse di questa nuova tuta, Jari mi ha proposto di fargli da riferimento in Italia, avendo lui avuto in precedenza problemi di comunicazione per via della lingua con persone interessate a testare il suo gioiello.
Mi ha lasciato quindi alcune tute dimostrative, che possono essere affittate da paracadutisti con almeno 200 salti all'attivo, previa istruzione su procedure di emergenza e tecniche di volo.

Ale.


Attualmente sono disponibili 3 modelli:
CLASSIC: per persone che vogliono iniziare a volare con la tuta alare

GTI: per persone con esperienza di tuta alare o con grossa esperienza di lanci

SKYFLYER: per persone molto esperte di voli con tuta alare; tuta molto performante, l'ultima nata.


 340 8526505

 

 HOME